Oggi è giovedì 25 febbraio 2021, 4:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Locomotiva tranviaria H0e
MessaggioInviato: lunedì 8 febbraio 2021, 18:35 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6178
Località: Regione FVG
Visto che sono riuscito a trovare il modello della locomotiva tranviaria di Berna e che la meccanica Lineamodel N59214MTF entra quasi perfettamente, ne sto creando un modello motore per la mia Industriebahn in H0e.
Le lavorazioni si sono viste qui: viewtopic.php?p=1126014#p1126014
Immagine
Immagine
qui: viewtopic.php?p=1126707#p1126707
Immagine
Forse sono riuscito a "trapiantare le foto dai due post? Sììììììììììììììì :mrgreen:

Ora quindi è meglio proseguire in una discussione apposita. Le prossime foto le metterò qui di seguito.
Riassumo per ora cosa è apparso nei post linkati: ho smontato il telaio originale (in metallo) e da quello ho smontato caldaia e accessori, poi li ho rimontati su un telaio di plasticard su cui ho praticato l'apertura per la meccanica Lineamodel. Quindi ho aperto di sotto la caldaia per infilarla sulla meccanica. Poi è seguito il rimontaggio (più aderente al reale) degli accessori.

Se avessi i "cosiddetti" quadrati, potrei ispirarmi a un'altra locomotiva tranviaria svizzera (ma francese?*) che aveva un rodiggio 1'B1', ma non me la sono sentita nè ho trovato assi con ruote così piccole (dovrebbero essere buone quelle per carri americani in N, ma non è facile trovarle).
Una locomotiva come quella di Berna, ma proveniente da Ginevra, fu anche acquistata usata dalla Società Veneta.

*Mulhouse è in Francia ma dal 1871 al 1918 era stata tedesca.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotiva tranviaria H0e
MessaggioInviato: martedì 9 febbraio 2021, 17:10 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 agosto 2006, 17:59
Messaggi: 606
snajper ha scritto:
Se avessi i "cosiddetti" quadrati, potrei ispirarmi a un'altra locomotiva tranviaria svizzera (ma francese?*) che aveva un rodiggio 1'B1', ma non me la sono sentita nè ho trovato assi con ruote così piccole (dovrebbero essere buone quelle per carri americani in N, ma non è facile trovarle).
Una locomotiva come quella di Berna, ma proveniente da Ginevra, fu anche acquistata usata dalla Società Veneta.

*Mulhouse è in Francia ma dal 1871 al 1918 era stata tedesca.

Ciao Snajper, il tram di cui hai postato la foto è molto particolare, una ruota molto piccola la trovi ma penso che ti devi attrezzare per farla che abbia un gioco laterale, in visione del fatto che se usato dovrebbe girare su piccoli raggi, io non mi tireri indietro il prolungamento del teleio lo puoi fare con dei profilati in plasticard, le ruote puoi vedere se trovi sulla baya qualche carro americano di piccola spesa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotiva tranviaria H0e
MessaggioInviato: domenica 21 febbraio 2021, 22:38 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6178
Località: Regione FVG
Intanto ho aggiunto due bandelle sotto la caldaia, così se devo smontare la meccanica, la caldaia resterà incollata al telaio. Solo che devo aspettare domani per far una foto, perchè incollaggi come questi devo letteralmente farli stagionare. Poi aggrappante e colore grigio.
Dovrei anche realizzare una carboniera... come non so. :roll:
Intanto video della macchina vera: https://www.youtube.com/watch?v=3rZKR6LkoFo
https://www.youtube.com/watch?v=PhLe7JQM-RY
Evidentemente i musi sono in parte rimovibili al vero. Io ho avuto invece la tentazione di fare una chiusura laterale in fazzolettini e acetato a imitazione di ipotetici teloni antipioggia: l'avrei fatto se la meccanica fosse stata troppo ingombrante.

Lo aggiungo per ora qua: siccome non si trova l'aggiuntivo e se si trovasse costerebbe più la spedizione del pezzo... sono riuscito a fare una riproduzione, approssimata ma visto che sta mezza nascosta non è un problema, della pompa freni con dei residui di plastica, solo che non avevo scritto ieri perchè l'ho finita a mezzanotte e mezza circa! Le foto stasera o domani (se mi riescono... :? ).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotiva tranviaria H0e
MessaggioInviato: martedì 23 febbraio 2021, 19:06 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6178
Località: Regione FVG
Un po' sfocata ma le bandelle che uniscono la caldaia al telaio almeno si intuiscono.
Allegato:
Commento file: I lavori proseguono (e le difficoltà di fotografarli anche)
Locotranviaria4.JPG
Locotranviaria4.JPG [ 181.97 KiB | Osservato 180 volte ]

Il pezzo è un po' piccoletto, proverò a fare le prossime foto su un fondo più scuro, forse l'AF è ingannato dai fondi bianchi... :?
Con cosa conviene incollare in modo non tenacissimo cassa e telaio?
La pompa Westinghouse domani (se riesco a fotografarla. Oppure dopo montata :oops: )


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotiva tranviaria H0e
MessaggioInviato: mercoledì 24 febbraio 2021, 16:35 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2015, 17:19
Messaggi: 86
forse puoi trovare una messa a fuoco migliore allontanandoti un poco col telefonino
(suppongo che sia la fotocamera di un telefonino) ma quello che si vede è molto bello
mi piacciono molto quel tipo di macchine!

alb


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotiva tranviaria H0e
MessaggioInviato: mercoledì 24 febbraio 2021, 18:06 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6178
Località: Regione FVG
Ho una macchina Canon IXUS 115. Forse la funzione macro non è tale abbastanza... :evil:
Proverò a stare più distante e ritaglierò di più il riquadro. Mio padre (che era fotografo) diceva che con i formati grandi (6x4,5, 6x6, 6x7 e 6x9, pellicola tipo 120) si potevano fare inquadrature ampie e poi selezionare il particolare in fase di stampa, di fatto era il negativo a diventare uno zoom. Vedremo se un metodo simile funziona anche nell'era digitale... :wink:


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice