Oggi è martedì 13 aprile 2021, 8:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: E TRE....................
MessaggioInviato: lunedì 12 ottobre 2020, 20:41 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1885
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Silverpilen (svezia): il treno fantasma che terrorizza la Svezia. Quando si parla di treni fantasma, la mente corre a locomotive sbuffanti che arrancano su ferrovie immerse in paesaggi desolati. Treni fantasma che viaggiano verso un destino beffardo, ripercorrendo continuamente il loop che li ha portati a diventare, appunto, treni fantasma. Ma nel caso di Silverpilen, il treno fantasma è REALE. La storia del treno poltergheist di Stoccolma ha inizio nel 1965, secondo Christoffer Sandahl, direttore del Spårvägsmuseet, il Museo Svedese dei tram. Quell’anno, la metropolitana di Stoccolma ha acquistato otto vagoni in alluminio non verniciato da aggiungere alla sua flotta. Nelle intenzioni di chi lo comprò, i treni non verniciati avrebbero dovuto gradatamente prendere il posto di tutti gli altri già circolanti sulla linea metropolitana di Stoccolma, che erano tutti verniciati di verde. Usare treni non verniciati, infatti avrebbe portato un consistente risparmio nelle casse dell’azienda di trasporto pubblico di Stoccolma. Prima però era necessario sapere cosa ne pensasse la gente di quei nuovi treni così nudi… E fu così che le otto sferraglianti carrozze di Silverpilen fecero la loro apparizione a Stoccolma. Secondo Sandahl, il treno non era popolare tra gli abitanti di Stoccolma, che erano addirittura DISGUSTATI dal suo aspetto grezzo. Ma non era solo l’esterno di lucido argento che destava stupore. Le vetture erano infatti state realizzate con un design leggermente diverso rispetto ai treni standard della metropolitana di Stoccolma. Le porte si aprivano sull’esterno del treno, il che rendeva gli interni, privi dei soliti annunci e decorazioni, più spaziosi, consentendo il trasporto di un maggior numero di persone. A differenza dei treni della metropolitana, generalmente brillanti e pulite, gli interni del treno d’argento erano un po’ più sporchi, con segni di graffiti parzialmente cancellati, e il suo aspetto era decisamente poco gradevole. Tutto questo ha contribuito ad alimentare il fatto secondo cui il TRENO è, appunto, un treno FANTASMA, che appare e ricompare in orari ben definiti, con il suo carico di passeggeri…fantasma. Infatti trasportava gli operai morti bruciati dopo che un treno della metropolitana aveva pigliato fuoco all’interno di una galleria … dopo, è un treno capace di annullare completamente il TEMPI: un passeggero che salì a Silverpilen per un breve tragitto, volendo raggiungere solo la stazione successiva a quella in cui era salito, in realtà rimase a bordo del treno per oltre 1 SETTIMANA ........................…

:shock: :shock:


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice