Oggi è martedì 13 aprile 2021, 7:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il treno sanitario
MessaggioInviato: mercoledì 10 marzo 2021, 9:57 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3863
Località: Brescia
Il treno sanitario è un convoglio che consente di trasferire e curare i pazienti con personale sanitario dedicato su carrozze equipaggiate con specifiche attrezzature mediche.

Composizione

E' costituito da otto carrozze e due locomotori posizionati alla testa e alla coda del convoglio.

Le carrozze sono così suddivise:
- tre carrozze sanitarie con posti letto di terapia intensiva per pazienti ventilati in modo invasivo;
- due carrozze tecniche necessarie per il funzionamento delle apparecchiature medicali e, in particolare, per ospitare i gruppi elettrogeni che creano un sistema indipendente di alimentazione delle dotazioni sanitarie;
- due carrozze di cui una con posti letto per il personale e la seconda predisposta per il coordinamento tecnico-sanitario e per l'area filtro necessaria per il passaggio tra l'area pulita e l'area operativa;
- una carrozza magazzino per il trasporto di tutti i materiali e dei dispositivi medici.

Il convoglio è stato progettato per offrire un livello di assistenza sanitaria fino alla terapia intensiva, anche in biocontenimento, con la possibilità di integrare altre carrozze con ulteriori funzioni medico-sanitarie. Ognuna delle tre carrozze sanitarie può trasportare fino a sette pazienti per un totale di 21 postazioni disponibili. Queste carrozze sono gestite da personale sanitario specializzato, personale tecnico-logistico e di direzione per un massimo di 45 operatori.

Il treno ha un'attrezzatura minima necessaria a gestire qualsiasi tipo di emergenza o calamità così composta:
-   21 ventilatori polmonari;
-    1 ecografo;
-    2 emogas analizzatore;
-    21 fra monitor, aspiratori e altre attrezzature;
-    3 postazioni di monitoraggio. 

Immagine

Da Brescia Today del 9/03/2021


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il treno sanitario
MessaggioInviato: mercoledì 10 marzo 2021, 13:06 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 novembre 2013, 21:57
Messaggi: 530
Da filmati sul web, la composizione risulta la seguente:

E 402 B
ex Bc (carrozza cuccette tipo X)
ex B MDVC (medie distanze vestiboli paracentrali)
ex Bc (carrozza cuccette tipo X)
ex D (bagagliaio tipo X)
3 ex BB (carrozze barellate sinora usate per treni di pellegrini, tipo X)
ex D (bagagliaio tipo X)-
E 402 B

In base alla composizione postata da crosshead:
- tre carrozze sanitarie con posti letto di terapia intensiva per pazienti ventilati in modo invasivo;
sono le 3 ex BB
- due carrozze tecniche necessarie per il funzionamento delle apparecchiature medicali e, in particolare, per ospitare i gruppi elettrogeni che creano un sistema indipendente di alimentazione delle dotazioni sanitarie; sono il bagagliaio ed una cuccette;
- due carrozze di cui una con posti letto per il personale e la seconda predisposta per il coordinamento tecnico-sanitario e per l'area filtro necessaria per il passaggio tra l'area pulita e l'area operativa; sono una cuccette e la medie distanze;
- una carrozza magazzino per il trasporto di tutti i materiali e dei dispositivi medici, è l'altro bagagliaio.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice