Oggi è sabato 17 aprile 2021, 2:45

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: venerdì 11 settembre 2020, 14:33 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Si, avete fatto bene a segnalarlo! le avevo solo presentate, più che altro per vedere la seconda fila come si poggiava sull'incastro che avevo fatto, in modo che si formi un lieve rialzo/scalino di mezzo millimetro circa, quando la marsiglese sopra va ad appoggiarsi su quella sotto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: venerdì 11 settembre 2020, 19:27 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1709
Località: Trieste
sei stato troppo gentile! i professoroni infatti hanno capito che le tue realizzazioni sono assolutamente sciatte e approssimative (si vede...inutile che neghi) e quindi ti hanno giustamente redarguito prima che tu potessi commettere l'ennesimo imperdonabile errore.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: sabato 12 settembre 2020, 9:49 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8979
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: nanniag, mi hai fatto ridere di cuore…

Capolavoro totale ed assoluto...Altro non riesco a dire…E dire che di solito le parole non mi mancano...
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: sabato 12 settembre 2020, 14:14 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 23:22
Messaggi: 1013
Località: Firenze
Attenzione...quelle marsigliesi sono riprese da un tetto vero in costruzione. Ha solo ridotto la foto…...Furbacchione!!! :lol:
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: domenica 20 settembre 2020, 12:11 
Non connesso

Iscritto il: sabato 23 marzo 2013, 8:46
Messaggi: 49
Mi unisco ai complimenti per il lavoro superlativo. Una domanda come hai ottenuto le tegole marsigliesi?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: lunedì 21 settembre 2020, 8:39 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Per le marsigliesi ho fatto un modello in creta, l'ho formato con la gomma siliconica, ho colato la resina per creare un master e da quello fare dei duplicati in gomma siliconica per poi colare il gesso sintetico, perchè più duro, a fronte dello spessore esiguo. Allego una foto dello stampo in silicone.


Allegati:
IMG_2755.JPG
IMG_2755.JPG [ 77.34 KiB | Osservato 2929 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: martedì 27 ottobre 2020, 10:00 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Nel frattempo anche un po di vegetazione.....


Allegati:
Cipresso.jpg
Cipresso.jpg [ 63.03 KiB | Osservato 861 volte ]
IMG_3466.JPG
IMG_3466.JPG [ 88.1 KiB | Osservato 2425 volte ]
IMG_3469.JPG
IMG_3469.JPG [ 123.55 KiB | Osservato 2425 volte ]


Ultima modifica di solo0 il sabato 2 gennaio 2021, 13:31, modificato 1 volta in totale.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: martedì 27 ottobre 2020, 13:19 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 23:22
Messaggi: 1013
Località: Firenze
Bellissimi!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: mercoledì 28 ottobre 2020, 6:19 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 25 gennaio 2010, 19:04
Messaggi: 68
Molto belli!. Ci spieghi un po la tecnica usata per entrambi?
Grazie e complimenti!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: mercoledì 28 ottobre 2020, 16:04 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Vale per tutti e due gli alberi: Anima di metallo per il tronco, rivestita di gesso e vinavil e lavorato con punte da incisione (per lastre da acquaforte). I rami sono di piantine secche che trovai al parco, timo...?. La chioma è la classica teloxis con applicate le fibre di erbetta con "colino" elettrostatico. Per l'olivo foglie di origano tritate e una lieve spruzzata di verde mescolato ad argento per simulare il retro della foglia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: sabato 21 novembre 2020, 19:39 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Dalla biblioteca delle infrastrutture a Roma mi sono fatto mandare la scansione della planimetria della linea di Saline Di Volterra. Ho intenzione di riprodurla quindi, come da progetto.
A differenza di come è ora si nota un binario di incrocio. Mi tocca quindi farmi un deviatoio di sana pianta, si parte.....


Allegati:
StazioneRiparbella PARTICOLARE1.JPG
StazioneRiparbella PARTICOLARE1.JPG [ 136.07 KiB | Osservato 1838 volte ]
plani.jpg
plani.jpg [ 65.58 KiB | Osservato 1838 volte ]
IMG_2786.JPG
IMG_2786.JPG [ 59.37 KiB | Osservato 1838 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: domenica 22 novembre 2020, 16:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 13:35
Messaggi: 176
Località: Livorno
Ciao solo0,
qualcosa mi ricordavo della presenza del binario di incrocio e quanto
ti è stato inviato da Roma non mi torna proprio.
Lo scambio di raddoppio è molto improbabile che sia di fronte
al fabbricato viaggiatori ed inoltre circa 200 mt dopo la stazione è
presente un ponte, causa di rallentamenti credo fino a non molto tempo fa.
Su questo video al minuto 5:18 si vede chiaramente che la stazione aveva
il normale binario di raddoppio, lo testimonia anche il marciapiede davvero troppo ampio.

https://www.youtube.com/watch?v=aBYeXSNfZxI

Può essere solo Riparbella anche se il nome è illeggibile in quanto unico fabbricato
a sinistra andano da Cecina verso Saline di Volterra.

Saluti

Treno amaranto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: domenica 22 novembre 2020, 18:23 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 591
Località: Montescudaio (PI)
Confermo, il raddoppio cominciava ben fuori dalla stazione. Mi ricordo da piccolo di aver viaggiato su una 990 che ha incrociato un'altra 990 e le due automotrici sostavano entrambe di fronte alla stazione.

ciao

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: domenica 22 novembre 2020, 18:50 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Treno amaranto ha scritto:
Ciao solo0,
qualcosa mi ricordavo della presenza del binario di incrocio e quanto
ti è stato inviato da Roma non mi torna proprio.
Lo scambio di raddoppio è molto improbabile che sia di fronte
al fabbricato viaggiatori ed inoltre circa 200 mt dopo la stazione è
presente un ponte, causa di rallentamenti credo fino a non molto tempo fa.
Su questo video al minuto 5:18 si vede chiaramente che la stazione aveva
il normale binario di raddoppio, lo testimonia anche il marciapiede davvero troppo ampio.

https://www.youtube.com/watch?v=aBYeXSNfZxI

Può essere solo Riparbella anche se il nome è illeggibile in quanto unico fabbricato
a sinistra andano da Cecina verso Saline di Volterra.

Saluti

Treno amaranto

Salve, ero al corrente del binario di incrocio come si vede nel video, ho anche una foto che lo testimonia.
Nel 1863 fu inaugurata la tratta Cecina-Saline Di Volterra, Riparbella credo sia stata costruita qualche decennio dopo.
Quindi è probabile che in origine la linea fosse come da progetto originale del 1863. La linea ha subito molti interventi nel corso degli anni,
se ci fossero foto a testimonianza mi aiuterebbero molto. Volendo riprodurla con armamento 36kg per ora mi baso come da progetto originale.
Il video è degli anni….80? in quegli anni dovrebbe essere già UNI 50 a fronte di ulteriori lavori di ammodernamento. Comunque qualsiasi foto d'epoca è ben accetta.
Ma ciò che mi interessa sono testimonianze della linea alle sue origini e non foto "recenti".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: STAZIONE DI RIPARBELLA scala 1
MessaggioInviato: giovedì 3 dicembre 2020, 21:44 
Non connesso

Iscritto il: martedì 6 dicembre 2011, 11:27
Messaggi: 375
Località: Firenze
Proseguo il lavoro con il deviatoio, ho preventivamente sporcato le traverse (in legno) per non tornarci dopo a ferramenta montata, fatto gli aghi, il cuore invece lo avevo già, l'avevo preso per l'altro lavoro in scala 0.
L'armamento infatti è codice 143 peco che si avvicina di più all' R.A.36 per la scala 1, ora attendo che mi arrivino viterie varie e infine ci sarà da fotoincidere un bel po di chiavarde a cui vorrei saldarci
dado e buloni

Interessante come le caviglie facciano il loro dovere come al vero, infatti non c'è bisogno di saldare.


Allegati:
IMG_3198.JPG
IMG_3198.JPG [ 112.18 KiB | Osservato 459 volte ]
IMG_2844.JPG
IMG_2844.JPG [ 116.21 KiB | Osservato 1420 volte ]


Ultima modifica di solo0 il lunedì 8 marzo 2021, 23:12, modificato 1 volta in totale.
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice