Oggi è giovedì 15 aprile 2021, 2:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 94 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 17 marzo 2021, 16:18 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3864
Località: Brescia
The Commuter - L'uomo sul treno è un film del 2018 di genere azione/thriller, diretto da Jaume Collet-Serra che, per filmare scene spettacolari, fece riprodurre un set ferroviario completo lungo ben 3 km.

Immagine

La trama è alquanto prolissa, per non affievolire la suspence, invito chi volesse visionare l'intera pellcola a non leggerla.

Michael MacCauley è un mite pendolare (commuter) di Tarrytown, una cittadina nella contea di Westchester, nello Stato di New York lungo il corso del fiume Hudson.

Immagine

Lui tutti i giorni prende il solito treno della Metro-North Railroad's Hudson Line per recarsi a Manhattan, dove lavora nel campo delle assicurazioni, cui è approdato dopo anni di servizio nella polizia di New York.

Immagine

Un giorno viene licenziato e, sul treno che lo riporta a casa, viene avvicinato da una donna: Joanna.
Per passare il tempo, Joanna gli propone una sfida: trovare un passeggero, nome in codice Prynne, la cui esistenza mette in pericolo quella di tutti gli altri occupanti. Prynne ha con sé una borsa, all'interno della quale dovrebbe esserci un oggetto rubato: se Michael riuscirà a riconoscerlo e ad infilargli un localizzatore GPS prima che Prynne scenda alla stazione di Cold Spring, otterrà una ricompensa di 100.000 dollari, suddivisa in due tranches, 25mila posizionati in un gabinetto del treno, più altri 75mila ad operazione conclusa.

Quando Joanna scende dal treno, Michael, inizialmente convinto che si tratti di uno scherzo, non sembra prendere la cosa troppo sul serio, ma vinto dalla curiosità si reca infine nel luogo indicatogli in uno dei gabinetti, ove trova parte della somma (i 25mila), capendo quindi che non si tratta di un gioco.
Tentato dal guadagno che risolverebbe molti dei suoi problemi, ma non volendo farsi coinvolgere, Michael cerca di lasciare il treno. Però viene avvicinato da una ragazza che gli consegna una busta con dentro la fede nuziale della moglie, facendogli capire che non può più tirarsi indietro, e che se cercherà di infrangere le regole ne andrà di mezzo la sua famiglia.

Spaventato per la propria incolumità e per quella dei suoi cari, che non riesce a contattare, Michael affida un messaggio ad un amico pendolare incaricandolo di avvisare la polizia. Ma dal convoglio vede che costui, una volta sceso, viene spinto sotto un autobus ed ucciso; tutto ciò conferma il fatto che qualcuno a bordo lo sta tenendo d'occhio.

A questo punto Michael non ha altra scelta che mettersi sulle tracce di Prynne e, dopo alcuni tentativi, crede di averlo riconosciuto in un giovane con cui ha una violenta discussione, riuscendo a rifilargli il localizzatore. Convinto di aver ottemperato all'incarico, Michael contatta il suo amico ed ex partner nella polizia Murphy. Da lui apprende che Prynne è collegato probabilmente ad un caso di apparente suicidio avvenuto qualche tempo prima, del quale è stato testimone, e le cui rivelazioni potrebbero mettere in pericolo molte persone influenti di New York.

Michael capisce quindi che i mandanti vogliono eliminare Prynne, pertanto cerca di salvare l'uomo con cui ha avuto una scazzottata, ma è troppo tardi: costui viene infatti trovato morto da Michael in una botola di emergenza, ucciso da un killer che si nasconde ancora tra i passeggeri. Perquisendolo, però, Michael scopre che in realtà è un agente dell'FBI; poco dopo una telefonata di Joanna lo informa che quello non era il vero Prynne, e lo esorta a proseguire la sua ricerca se vuole evitare che la sua famiglia sia eliminata.

Quando mancano poche fermate all'arrivo a Cold Spring , Michael, disperato, dopo avere convogliato tutti i restanti passeggeri in un'unica carrozza per averli sotto controllo, riesce ad isolare cinque persone: un'infermiera messicana, un broker, una studentessa, un musicista afroamericano ed un giocatore di poker, tra le quali dovrebbe esserci Prynne.
In un primo momento sembra che il "suo" uomo possa essere il musicista, ma questi si rivela invece essere il killer al soldo di Joanna e, dopo una violenta colluttazione in una carrozza vuota, Michael riesce ad ucciderlo gettandolo giù da un finestrino. Poi viene contattato nuovamente da Joanna, costei lo avvisa che, se vuole salvare se stesso e la sua famiglia, deve eliminare personalmente l'individuo non appena l'avrà scovato.

Quando però il broker scende ad una fermata diversa da quella ipotizzata, Michael capisce di aver sbagliato persona e che Prynne è in realtà colei che gli sedeva accanto: una giovane donna di nome Sofia. Parlandole apprende che lei è stata testimone dell'omicidio del cugino, un urbanista del comune; la ragazza dichiara di aver sottratto dalla scena del crimine un hard-disk che prova i comportamenti illeciti di molte personalità di New York, e che gli assassini erano dei poliziotti.

Per questo motivo Sofia aveva contattato l'FBI, che la sta aspettando a Cold Spring per inserirla nel programma di protezione testimoni.
Joanna chiama ancora Michael, e cerca di convincerlo ad uccidere Sofia per il bene della sua famiglia, ma lui si rifiuta. A quel punto Joanna attiva il piano di uccidere tutte le persone a bordo del convoglio facendolo sviare. Il treno inizia quindi a prendere velocità, ma con il sacrificio del capotreno, Michael riesce a staccare l'ultima carrozza,

Immagine

che dopo un pauroso deragliamento si ferma lasciando i passeggeri sostanzialmente incolumi.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Però il vagone viene circondato dalla SWAT (Squadra speciale anticrimine) e dalla polizia, giunti per arrestare Michael in quanto accusato di terrorismo e sequestro: tra gli agenti accorsi vi è anche Murphy, che, indossato un rilevatore per farsi riconoscere dai sensori montati sui fucili della SWAT, entra nella carrozza in qualità di negoziatore.

Il poliziotto tenta di convincere l'amico ad arrendersi, ma parlando con lui Michael capisce da una sua frase che anch'egli è uno dei corrotti, nonché il responsabile dell'omicidio del cugino di Sofia: ne nasce un violento scontro, con Michael che, aiutato anche dagli altri passeggeri, riesce a strappare il rilevatore di Murphy ed a metterlo addosso a se stesso, con il risultato di vedere l'ex-partner ucciso dai cecchini.

Risolta la situazione, Michael può riabbracciare la sua famiglia. Il suo ex capitano, in precedenza ingiustamente indicato come un corrotto da Murphy per creare sospetti in Michael, lo informa che buona parte dei cospiratori, inclusa Joanna, sono riusciti a scappare. Ma le informazioni contenute nell'hard-disk e la testimonianza di Sofia saranno più che sufficienti a far saltare parecchie teste illustri; inoltre, gli offre di tornare a lavorare come detective e lui accetta.

Qualche tempo dopo, Michael riesce a trovare Joanna su un treno e, mostrandole il distintivo, la arresta.


Locations

Le riprese principali iniziarono il 25 luglio 2016 negli Pinewood Studios, Iver Heath, Buckinghamshire, England, UK
Poi continuate il 18 settembre 2016 alla stazione ferroviaria di Worplesdon nel Surrey England, UK
indi a Sacramento, California, USA
e sulla linea della Metro-North, ferrovia per pendolari che collega New York City, ed i suoi sobborghi settentrionali, al Connecticut USA.
ed a New York City, New York, USA


Locomotive

La Metro-North Railroad utilizza una flotta di unità multiple elettriche (EMU) M3A, M7A, ultimamente anche le M8, ed inoltre locomotive diesel con carrozze push-pull per le porzioni non elettrificate del sistema.

Le M3A furono costruite dalla Budd Company

Immagine

Immagine

Le M7A dalla Bombardier

Immagine

Immagine

Immagine


Le M8 dalla Kawasaki

Immagine


Le M3A e M7A prendono corrente dalla terza rotaia 650 V DC, la M8 dalla terza rotaia, sia in modalità over-running che under-running, 12,5 kV 60 Hz e 25 kV 60 Hz dalla catenaria AC.

Quelle del film sono delle M3A

Modellismo

Lionel ed Atlas riproducono solo le EMU M7A in scala 0

Immagine

Immagine

Non mi risulta che vengano realizzate anche in H0

Il film in italiano

https://www.youtube.com/watch?v=cHlwQuWWXBg#


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 24 marzo 2021, 9:55 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3864
Località: Brescia
Concerto di violoncello

Immagine

Concerto di violoncello (Berth Marks, nell'originale inglese) è un cortometraggio del 1929 con Stanlio e Ollio.

La maggior parte delle comiche degli anni venti e trenta sono state dimenticate, ma quelle di questi due adorabili personaggi continuano a deliziarci. Il vero segreto del loro successo è sicuramente la loro umanità universale: c'è un po' di Stanlio e Ollio in tutti noi.

Questo è un filmetto del loro tipico umorismo. Viene finemente recitato, e fornisce diversi momenti spassosi come la scena del vagone letto, o la sequenza in cui i passeggeri iniziano a strapparsi a vicenda i vestiti, coinvolgendo anche il conduttore.

Trama

I nostri eroi sono due musicisti girovaghi che si ritrovano alla stazione di Santa Fe dopo alcuni equivoci: Ollio aveva fissato l'appuntamento per mercoledì mattina, mentre Stanlio arriva con il violoncello e gli spartiti giovedì pomeriggio.

Immagine

Incontratisi, riescono a salire in fretta sul treno in partenza che li deve condurre a Pottsville ma, a causa della sbadataggine di Stanlio, i due perdono gli spartiti della musica sui binari riuscendo però a trattenere il violoncello.

Immagine

Si fanno poi indicare la loro cuccetta, Stanlio, essendosi erroremente seduto sul cappello di un passeggero, fa scatenare una rissa sul vagone.
Cercano di salire in cima al letto e vedono che è occupato, poi trovano il loro e dopo molti capitomboli, riescono a salire.

Immagine

Si cambiano, sempre con molta fatica per il poco spazio a disposizione, ripongono gli abiti sotto il materasso, il violoncello ai piedi del letto e finalmente si mettono a dormire.
Subito dopo il controllore viene ad annunciare che il treno è in prossimità della fermata di Pottsville, proprio quella di Stanlio e Ollio. Poichè non hanno avuto il tempo di rivestirsi completamente, riescono a scendere dal treno in mutande. Stanlio ha però dimenticato il violoncello sul treno ed Ollio, furibondo, inizia a rincorrerlo.

Locations
Per girare le scene della partenza venne venne utilizzata la Grand Station di Downtown, Los Angeles,

Immagine

Immagine

Immagine

Per l'arrivo a Pottsville, invece, venne usato il Palms-Southern Pacific Railroad Depot, una storica stazioncina di legno a due piani, costruita tra il 1886 ed il 1888 a Palms, poi spostata in quello che oggi è un quartiere di Los Angeles, California.

Immagine

Immagine


Immagine

Modellismo

Il kit per costruire il “Palms-Southern Pacific Railroad Depot”

Immagine


Il film

https://www.youtube.com/watch?v=p4VWW5lIESY


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 31 marzo 2021, 9:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3864
Località: Brescia
Harold Lloyd

Harold Clayton Lloyd (Burchard, 20 aprile 1893 – Beverly Hills, 8 marzo 1971), una delle più note icone del cinema muto è stato un attore, regista e produttore cinematografico statunitense, tra i massimi interpreti dell’epoca che rivaleggiò con le altre stelle come Charlie Chaplin, Buster Keaton, Harry Langdon, Larry Semon.

Raggiunse l'apice della sua carriera intorno alla metà degli anni venti, vestendo i panni caratteristici dell'occhialuto giovanotto, ambizioso ed arrivista, sempre teso alla conquista del successo, sia esso un affare o una donna. Personaggio esuberante ed ottimista (in perfetta sintonia con lo spirito dell'America dei ruggenti anni venti), pieno di risorse e dalle funamboliche prestazioni sia nel superare gli ostacoli, che nel togliersi dai guai.

Immagineimagesting

Interpretò e diresse più duecento film, tra muti e sonori, nell'arco di tempo che va dal 1913 al 1947. E' considerato il re degli scavezzacollo per le ardite interpretazioni che lo vedevano in equilibrio precario, come nei seguenti spezzoni, in cima a qualche vagone in movimento.

Harold LLoyd movies 1920 - 1924.
https://www.youtube.com/watch?v=Ne9HjgYLG9c

Harold Lloyd drives a Pacific Electric trolley in Girl Shy (1924)
https://www.youtube.com/watch?v=uDqtgoznzQw


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: mercoledì 7 aprile 2021, 16:43 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 3864
Località: Brescia
Bite the Bullet! - Stringi i denti e vai! è un film western americano del 1975 scritto, prodotto e diretto da Richard Brooks

Immagine
Il titolo corrisponde ad una frase idiomatica comparsa per la prima volta nel romanzo “The Light that Failed” pubblicato da Rudyard Kipling nel1891
Storicamente deriva dalla pratica militare di stringere tra i denti un proiettile per affrontare il dolore di una procedura chirurgica senza anestico.

L'espressione è stata usata in senso letterale nel film perchè uno dei personaggi ha un dente rotto e dolorante, che non può essere curato. Costui usa una cartuccia privata della carica per coprire il nervo esposto, e taglia il bossolo per metterlo al livello degli gli altri denti.

https://www.dailymotion.com/video/x4a2ks4

Poichè detesto questo genere di film, mi limito a dirvi che è basato su una reale corsa di cavalli lungo un percorso di 700 miglia (1.100 km) svoltasi nel 1906, e tratta i temi della sportività, della crudeltà verso gli animali, del razzismo, della fine del Vecchio West, e dei legami del matrimonio e dell'amicizia.

Di interesse prettamente ferroviario è l'ampio impiego della “Cumbres & Toltec Scenic Railroad, una ferrovia turistica a scartamento ridotto che corre tra Chama, Nuovo Messico ed Antonito, Colorado.

Il percorso dell' attuale C&TSRR, che misura 103 km, supera il Passo Cumbres attraversando la gola di Toltech.
Fu costruita nei primi anni del 1880 dalla “Denver and Rio Grande Western Railroad” come parte della linea di San Juan da Alamosa, Colorado a Durango, Colorado.

La ferrovia, nella tratta di Chama, ha una pendenza del 4%. Il regolare servizio passeggeri effettuato dal “San Juan Express” da Alamosa a Durango, cessò nel 1951. Il servizio merci terminò nel 1968.

Nel 1970, gli Stati del Colorado e New Mexico acquistarono congiuntamente la porzione di linea da Antonito a Chama, compresi i rotabili che operavano sulla linea. Questa sezione, denominata “Cumbres and Toltec Scenic Railroad”, è la parte più panoramica della linea, e corre per lunghi tratti sul confine tra i due Stati. La gestione operativa è delegata ad una società che, utilizzando i rotabili originali, opera treni turistici durante la stagione estiva (da maggio ad ottobre).

Immagine

Locations

Nel film, che è stato girato in New Mexico e Nevada, vediamo numerose scene di locomotive a vapore operanti lungo la ferrovia a scartamento ridotto “Cumbres e Toltec Scenic Railroad “ tra Chama, New Mexico , ed Antonito, Colorado .

Altre sono state girate nella Carson National Forest, a Taos, nel Parco nazionale di White Sands, tutte località del New Mexico; a Lake Mead, e nel Parco della Valle di Fire State, Nevada.


Locomotiva

La protagonista è la Denver & Rio Grande Western n. 483, una vaporiera della classe K-36 2-8-2, prodotta da Baldwin nel 1925, che complessivamente ne produsse 10, numerate da 480 a 489.

Furono classificate K-36 perché avevano uno sforzo di trazione di circa 36.000 libbre, ed erano significativamente più grandi delle locomotive della classe K-28; dotate di surriscaldatori erano le più moderne locomotive a vapore di quegli anni. Furono allocate sulle linee che richiedevano una potenza superiore. Fortunatamente, ad eccezione della 485 che è stata smantellata, furono rimesse in attività sulla Durango e Silverton Narrow Gauge, e la Cumbres and Toltec Scenic Railway

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

La 483 nel film presenta uno schema di verniciatura oro e rosso, ed è posta al traino del convoglio “The Western Press"

Immagine


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Sul tender non compare il nome dell'ipotetica compagnia proprietaria del mezzo, tuttavia su un carro merci si vede la scritta: GD&C (Grand Denver & Chama). Che sia questo il nome della fantomatica ferrovia del film?

Immagine

Tra il 1968 e il 1977, prima di essere accantonata, la vetusta locomotiva n 483 della classe K-36 è apparsa in 8 pellicole.

Numerosi film e telefilm sono stati girati sulle linee a scartamento ridotto di Denver & Rio Grande Western, Durango & Silverton e Cumbres & Toltec.
Per saperne di più vi consiglio di leggere il terzo volume di "Hollywood's Railroads” intitolato: Narrow Gauge Country. È illustrato con 130 foto di locomotive usate nelle varie riprese, tra queste potrete ammirare: la T-12 n.168, la C-18 n. 315, la RGS n. 20, la C-16 n.268 e molte altre delle classi K-27, K-28, K-36 e K-37.

Vedi
http://www.cochetopapress.biz/


Modellismo
in HOn3
Precision Scale

Immagine
HOn3 Scale Brass Model Train from Sunset Models

Immagine

Immagine

Immagine
Sunset early version Rio Grande
Immagine

Westside Model Company
Immagine

Immagine

in 0n3

Immagine

Il film in inglese

https://www.dailymotion.com/video/x4a2ks4


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 94 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice