Oggi è giovedì 22 febbraio 2024, 12:20

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2024, 19:55 
Non connesso

Nome: Francesco Frate
Iscritto il: sabato 24 settembre 2011, 23:37
Messaggi: 4
Località: Civita Castellana
Allegato:
Commento file: Le ho provate tutte!
IMG_0812.PNG
IMG_0812.PNG [ 204.4 KiB | Osservato 975 volte ]



Ciao a tutti :) c'è qualcuno di buon cuore che mi aiuti a capire questo tipo di saldature come si effettuano?
Si tratta del mio primo modello in ottone, precisamente il carro FS VFaccs per trasporto pietrisco, si, ne potevo scegliere uno più facile logicamente, ma ormai è andata cosi, in pratica vorrei accoppiare la lastrina al blocco modellato, visto qualche tutorial su youtube, e quel poco che sono riuscito a trovare a vederlo sembra facile ma a me non riesce proprio, messo lo stagno(quello che fonde a 145°) in tutte le posizioni, scaldo la piastrina con maggiore temperatura mentre è appoggiata sopra e niente, non si scioglie più per completare la saldatura :?
Grazie davvero a chiunque voglia aiutarmi, magari anche con il suggerimento di siti o video dove si possa vedere bene la tecnica di costruzione passo passo...magari ci fosse una vera e propria scuola per queste cose :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2024, 21:30 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 22 agosto 2016, 20:19
Messaggi: 137
Ciao,

Devi tenere lo stagnatore a lungo affinché entrambi i pezzi si scaldino a sufficienza.
In alternativa puoi usare un cannellino per scaldare i due pezzi mentre sono in posizione.

Inviato dal mio Redmi Note 9S utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2024, 22:11 
Non connesso

Nome: Giuseppe Crosta
Iscritto il: sabato 11 aprile 2020, 10:19
Messaggi: 165
Ciao,
ci sono parecchi tutorial al riguardo !
Questo è uno.... basta cercare e ascoltare
Prlma di tante parole e spiegazioni guarda bene
come operano gli altri...e fare tanti esercizi

https://youtu.be/-7D3M3VqCUg?si=J6h-ufgO0xJMzqnN

Il segreto è utilizzare un buon liquido di saldatura
che puoi trovare presso molti negozi

Beppe


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2024, 22:31 
Non connesso

Nome: Francesco Frate
Iscritto il: sabato 24 settembre 2011, 23:37
Messaggi: 4
Località: Civita Castellana
miki_ltisiso ha scritto:
Ciao,

Devi tenere lo stagnatore a lungo affinché entrambi i pezzi si scaldino a sufficienza.
In alternativa puoi usare un cannellino per scaldare i due pezzi mentre sono in posizione.

Inviato dal mio Redmi Note 9S utilizzando Tapatalk


Beppe58 ha scritto:
Ciao,
ci sono parecchi tutorial al riguardo !
Questo è uno.... basta cercare e ascoltare
Prlma di tante parole e spiegazioni guarda bene
come operano gli altri...e fare tanti esercizi

https://youtu.be/-7D3M3VqCUg?si=J6h-ufgO0xJMzqnN

Il segreto è utilizzare un buon liquido di saldatura
che puoi trovare presso molti negozi

Beppe


Intanto grazie per avermi dedicato del tempo ragazzi, domani ci riprovo, magari diminuendo anche la quantità di stagno, continuo con gli esperimenti :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2024, 23:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 5743
Località: Bruschi
Fondamentale il flussante e poi ti consiglio un cannello a gas , ottimo il proxxon..
tienici aggiornati e saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2024, 23:36 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5874
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Affinché la saldatura avvenga è necessario che entrambe le due perti in lamiera siano completamente alla temperatura di fusione dello stagno.
Occorre pazienza e un saldatore adeguato a mantenere in temperatura entrami i pezzi, quindi a fusione completa di tutto lo stagno tenere in pressione il tutto fino a quando la temperatura non scende sotto a 50°.
In questi casi è meglio stendere un velo di stagno su entrambe le parti, quindi mentre sono ancora calde unirle, riscaldarle di nuovo fino alla fusione dello stagno (quello in eccesso esce dalle parti) e poi fare pressione.
Bisogna fare pratica su pezzi di scarto.
Per tenere calde le lamiere va bene un vecchio ferro da stiro in disuso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 7:32 
Connesso

Nome: vittorino cosenza
Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2022, 16:58
Messaggi: 195
claudio.mussinatto ha scritto:
Fondamentale il flussante e poi ti consiglio un cannello a gas , ottimo il proxxon..
tienici aggiornati e saluti

ciao ragazzi, approfitto oltre che a confermare le tesi di cui sopra per dire che è importante anche lo stagno, no hai cinesi, no alla pasta salda, si al saldatore regolabile, buoni su amazon a 30 euro con diverse punte, FONDAMENTALE il flussante, veramente miracoloso, altamente consigliata per non dire assolutamente necessaria la terza mano, utile il saldatore a gas, anche li il gas deve essere di qualità specifico per saldatori, da tener presente che una buona saldatura si ottiene quando tutte e tre le parti ragguingono la stessa temperatura di saldatura le parti sono i due pezzi e lo stagno stesso.
il mio saldatore a gas proxxon ultimamente mi fa delle bizze, non eroga quella bella fiamma blu lunga e forte, non riesco pur regolando il flusso aria/gas a ottenere le stesse prestazioni di quando era nuovo, sapete se si può fare manutenzione e in quali punti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 9:04 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5874
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Ormai si sono consumati l'ugello e/o la valvola conica di regolazione, non mi risulta esistano i ricambi, quindi dovrai procurarti un altro saladatore.
Se vai sul sito Proxxon trovi i recapiti del centro assistenza di Roma, chiedere costa nulla.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 12:42 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 3 settembre 2009, 7:36
Messaggi: 798
Località: Como
Flussante quale consigliate? Io nella mia citta non riesco a trovarlo nei pochissimi negozi di elettronica rimasti.
Grazie
Alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 12:49 
Connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1890
Località: Trieste
Questo

https://www.ebay.it/itm/293552425462?ha ... BM1smn0rNj

poi però lavare molto bene


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 13:20 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 15 agosto 2011, 16:44
Messaggi: 710
Località: Torino
Come flussante per brasare ottone con ottone, più che un togli ruggine fosfatante (ossia a base di acido fosforico che intacca facilmente l'ottone), io userei un flussante a base di cloruro di zinco.
Forse potrebbe essere il caso di riprendere questa discussione di 15 anni fa: https://www.forum-duegieditrice.com/viewtopic.php?f=7&t=35223.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 14:29 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 22 febbraio 2006, 23:44
Messaggi: 264
Località: Caronno Pertusella
Ottimo flussante che uso da sempre è il Griffon S39.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 14:36 
Connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1890
Località: Trieste
tof63 ha scritto:
" ...base di acido fosforico che intacca facilmente l'ottone..."


Ma questa informazione da dove viene?
L'indicazione che ho dato a proposito dell'uso del flussante a base di Acido Fosforico è basata su una decina di anni di esperienza e una quindicina di modelli montati, nonchè sulla prova di altri flussanti a base di cloruro di zinco che non flussavano un bel niente. Chiaro che non li ho provati tutti, ma onestamente, quelli a base di zinco li ho trovati abbastanza deboli.

L'ottone che ho saldato non è stato intaccato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 16:20 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 3 settembre 2009, 7:36
Messaggi: 798
Località: Como
Grazie
Alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto primo modello in ottone
MessaggioInviato: lunedì 12 febbraio 2024, 19:19 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 17:07
Messaggi: 869
Località: Viareggio
Anche il Lotwasser è un'ottimo flussante la confezione da 250 ml viene circa 10 euro. si trova su ebay.
Su Google digita :
Sicutool - SALDANTE LIQUIDO 3363G 100


Ultima modifica di CARLO PEZZINI il mercoledì 14 febbraio 2024, 16:22, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 21 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: FilippoHerbie53, Google Adsense [Bot], Guido Brenna e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Via Stazione 10, 35031 Abano Terme (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Pietro Fattori - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl