Oggi è giovedì 26 maggio 2022, 3:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 20:13 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 493
Non voglio continuare a sporcare con OT il post ACME (o di qualunque altra Ditta) quindi continuo qui, con quanto espresso dal forumista, e segue risposta mia e di chiunque ne abbia voglia

Da questo post, ricopio la notazione espressa da "L'Utonto": viewtopic.php?p=1162297#p1162297

L'utonto ha scritto:
Termini come "fregare" e "speculatori" riferiti ad una ditta e ad un negozio si giudicano da soli. Che tu abbia o non abbia ravvisato è francamente poco importante: a quanto sembra qualcuno dei soggetti coinvolti, e non lo siamo né io né te, ha giudicato diversamente.
Ti faccio notare una cosa e poi ti pongo un quesito.
Per molto meno sono partite diffide e altre ditte sono intervenute più o meno pubblicamente per difendere la propria reputazione.
Sapresti dirmi perché questi cosiddetti leoni da tastiera hanno un chiodo fisso e non intervengono, con gli stessi toni, riguardo agli altri produttori?
Se altri sparano prezzi folli c'è la corsa a difenderli, dando la colpa a qualsiasi cosa, dalle cavallette alla congiuntura astrale, nel caso di Acme sono "ladri" (rubare e fregare sono sinonimi e lo stesso vale per la speculazione).
Ognuno è libero di valutare in autonomia se un prezzo è congruo o no, se un modello è valido o no e può esprimere tranquillamente la sua opinione ma lo deve fare con toni civili e soprattutto deve usare lo stesso metro di giudizio per chiunque
Invece qui troppo spesso saltano fuori i soliti personaggi (in alcuni casi, troppi, sono i soliti 2 o 3 che usano più pseudonimi) che probabilmente, insoddisfatti di una vita grigia e monotona, si divertono a trasferire le loro frustrazioni verso un solo produttore di modelli.
Lo facessero almeno con tutti...

P.s. Qualcuno aveva proposto una sorta di iscrizione obbligatoria con nome, cognome, codice fiscale, partita IVA e chi più ne ha, più ne metta: come dissi all'epoca ero molto favorevole all'ipotesi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 20:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 493
L'utonto ha scritto:
Per molto meno sono partite diffide e altre ditte sono intervenute più o meno pubblicamente per difendere la propria reputazione.

Se veramente è accaduto ....
in entrambi i casi non parteggio per la Ditta. Deve accettare le critiche, indipendentemente da chi e come arrivano. Se sei seria, le fai tue, e rimedi la volta seguente ....... sempre che non possa fare di tutto già ORA, perchè se qualcuno si lamenta di un modello, o è un falso (e allora la diffida ci sta) o, cara Ditta .. sei in torto.

L'utonto ha scritto:
Sapresti dirmi perché questi cosiddetti leoni da tastiera hanno un chiodo fisso e non intervengono, con gli stessi toni, riguardo agli altri produttori?

No, non lo so. O meglio, posso immaginarlo: Per partito preso? Per una "fregatura" grossa presa che gli è rimasta in memoria? Per assistenza inesistente? Per comunicazione inesistente? Per benefit? Per concorrenza sleale? O per xxxxx altre cause?

Sinceramente io compro ciò che mi attrae comunque, indipendentemente dalle persone sopracitate, o dai giudizi di parte ...... che siamo in grado di vedere tutti senza le segnalazioni puntuali tue o di altri (compresi di quelli che sono SEMPRE a favore della Ditta) che sono solo fastidiose alla lunga.

E comunque, quando accade in FORUM chiunque sia la Ditta ..... la pessima figura la fa quest'ultima. E' un Forum questo. Lo scopo è dire la propria opinione, anche negativa, o anche sbagliata.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 20:18 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 493
L'utonto ha scritto:
P.s. Qualcuno aveva proposto una sorta di iscrizione obbligatoria con nome, cognome, codice fiscale, partita IVA e chi più ne ha, più ne metta: come dissi all'epoca ero molto favorevole all'ipotesi.


Ed io invece no, perchè perderesti documenti, parole, informazioni, di chi è interessato all'argomento parecchio, quanto basta per darti la risposta in incognito che però non darebbe se riconoscibile, perchè a quel punto incorrerebbe egli stesso in sanzioni o problemi
;)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 20:44 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 7326
Località: Fabriano
DOZ ha scritto:
L'utonto ha scritto:
P.s. Qualcuno aveva proposto una sorta di iscrizione obbligatoria con nome, cognome, codice fiscale, partita IVA e chi più ne ha, più ne metta: come dissi all'epoca ero molto favorevole all'ipotesi.


Ed io invece no, perchè perderesti documenti, parole, informazioni, di chi è interessato all'argomento parecchio, quanto basta per darti la risposta in incognito che però non darebbe se riconoscibile, perchè a quel punto incorrerebbe egli stesso in sanzioni o problemi
;)

Beh, a casa mia si chiama vigliaccheria...
Fabrizio Ferretti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 20:49 
Non connesso

Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 8:28
Messaggi: 1043
Località: Roma
Torrino-Pollino ha scritto:
Beh, a casa mia si chiama vigliaccheria...
Fabrizio Ferretti.


Quoto.
L’anonimato ha sempre permesso le peggiori porcherie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 20:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 18 giugno 2018, 15:56
Messaggi: 537
State a vedere che ora dare dei ladri "fregare" soldi e "speculatori" a quei negozi che fanno realizzare modelli in esclusiva e ai produttori che glieli realizzano, diventa libertà di critica ai modelli. Ma fatemi il piacere!
Un bel tacer... :!:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: giovedì 27 gennaio 2022, 21:56 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 22 gennaio 2018, 20:10
Messaggi: 280
DOZ ha scritto:
Se veramente è accaduto ....
Direi scarsa memoria o più probabilmente malafede.

DOZ ha scritto:
...Deve accettare le critiche, indipendentemente da chi e come arrivano...
A questo punto è il caso di togliere il "probabilmente": sei in evidente malafede. Accusare qualcuno di essere un ladro non è una critica, è una calunnia, punibile penalmente.
Puoi dire che il modello non ti piace, che la consideri una scelta poco felice, ma non puoi dire che è un furto a meno di non accettarne le conseguenze.
Anche perché dire:
DOZ ha scritto:
...E' un Forum questo. Lo scopo è dire la propria opinione, anche negativa, o anche sbagliata.
...è sbagliato. Le conseguenze di frasi ben oltre le righe, oltre che pagarle in proprio ricadono su chi, gentilmente, ci ospita.

DOZ ha scritto:
...No, non lo so. O meglio, posso immaginarlo: Per partito preso? Per una "fregatura" grossa presa che gli è rimasta in memoria? Per assistenza inesistente? Per comunicazione inesistente? Per benefit? Per concorrenza sleale? O per xxxxx altre cause?...
Motori che si bruciano? Locomotive che vanno al contrario? Telai che si sbriciolano? "Lunette" o fasce mancanti? Prezzi non giustificati? Tutte cause da aggiungere alle tue.
Solo che in certi casi si trova sempre una giustificazione prima e una soluzione dopo (siamo modellisti dopotutto. Chi non è capace di dissaldare un PCB o mettere una decals?) in altri si insiste fino allo sfinimento e qualche volta si travalica.
Un consiglio spassionato: eviterei di parlare di concorrenza sleale. Alcune delle diffide che fai finta di non ricordare riguardavano proprio questo argomento. Solo che all'epoca si era parlato di una incredibile somiglianza tra modelli concorrenti senza usare termini abbastanza forti come quelli che hai usato tu! La famosa "coda di paglia"...

DOZ ha scritto:
Ed io invece no, perchè perderesti documenti, parole, informazioni, di chi è interessato all'argomento parecchio, quanto basta per darti la risposta in incognito
che però non darebbe se riconoscibile, perchè a quel punto incorrerebbe egli stesso in sanzioni o problemi
;)
Ennesima occasione in cui dimostri la tua malafede.
Qui non si parla del tuo anonimato che ti serve per pubblicare documenti interni. Si sta parlando di gente che con l'idea di non essere rintracciato si permette di calunniare ripetutamente il lavoro altrui. È una cosa molto diversa che, come è evidente, fai finta di non capire


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: venerdì 28 gennaio 2022, 0:22 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 5174
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Se il proprietario del forum vuole, fa mettere sotto controllo gli accessi, e entro 15 minuti che il personaggio incivile è connesso si vede piombare in casa gli uomini in divisa.
All'atto pratico in rete nessuno è anonimo, si risale sempre, il perché non è sempre possibile intervenire è un discorso diverso che va ben oltre questa sede.
Ma chi in ha un contratto con un provvider, sui forum può usare tutti i nickname e i SW che dicono di renderti anonimo, che in ogni caso l'indirizzo IP del router è tracciato in continuo, e a ogni indirizzo IP corrisponde un contratto con indirizzo e codicice fiscale.
Per legge tutto il traffico telefonico e in rete è monitorato e registrato da sempre, così come tutte le telecamere di sorveglianza anche private. Che poi l'archivio duri solo x ore (ma si può sospendere quasi a piacere al cancellazione) e che gli armadi piombati siano apribili solo con autorizzazione di un giudice è una cosa diversa, ma fattibile in tempo quasi reale.

Solo andando a urlare in piazza si può eventualmente rimanere aninimi, ma poi sono anonimi anche quelli che appena giri l'angolo della prima via dove scappi ti prendo a sberle.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: venerdì 28 gennaio 2022, 8:22 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 493
Vigliaccheria, malafede, ecc.
....
Voi invece vi sentite in diritto di sparar sentenze ed aggettivi, come più vi pare?

In questo momento siete (marco escluso) alla stregua della persona di quel post, che state prendendo di mira.

Dunque chi commenta non può permettersi il lusso di non ricordare? O di non sapere, dato che a me non comunicano che siano stati presentati atti giuridici; diffide, denunce, ecc. (a Voi sì?) O, di non aver letto ....
Anche perchè si ribadisce, e ve lo scrivo "in francese.."
delle Vostre dispute e parteggiamenti per una Casa me ne frego altamente. Non do' peso a queste cose.
Compro qualcosa se mi soddisfa, comunque ..... quindi posso permettermi di cancellare dalla memoria queste diatribe inutili tra i vari parteggiatori.

Per quanto riguarda i due fenomeni che scrivono gli altri aggettivi, facile parlare se poi magari "chi perde il posto di lavoro per una informazione data, non sei tu"
"E bello fare il .-. col culo degli altri ..." (liberamente tradotto da una battuta genovese)

Comunque ... almeno su una cosa siamo d'accordo.
Visto come date addosso, a chi esprime una sua opinione senza usare aggettivi nei vostri confronti, questo forum merita di essere abbandonato. E capisco quanti lo hanno già fatto ....


Ultima modifica di DOZ il venerdì 28 gennaio 2022, 9:03, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: venerdì 28 gennaio 2022, 8:56 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8793
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Salve a tutti,
credo che, anzitutto, occorrerebbe , sempre e comunque, garbo ed educazione nell' esprimere le proprie argomentazioni.
L' urlare, aggiungendo epiteti, non è un rafforzativo, anzi è sminuitivo.
Ed è anche offensivo, quando non civilmente o addirittura penalmente rilevante.
E mi chiedo perchè questi concetti banali non siano chiari o non siano condivisi da tutti.
Inoltre mi pare che non siano chiari a tutti i concetti base del capitalismo: massimizzazione del profitto, libera concorrenza, mercato come giudice ultimo che premia o penalizza.
Piaccia o non piaccia il sistema economico in cui viviamo è questo.
Traslato nella nostra realtà significa che un produttore può fare i prezzi che ritiene più opportuni, sarà poi il mercato, ossia noi appassionati, che premieremo ( acquistando ) o puniremo ( non acquistando ). Sarà poi in funzione della risposta del mercato che il produttore dovrà reagire. Se reagisce in maniera sbagliata fallisce. E di esempi di fallimento negli ultimi 20 anni ne abbiamo visti un bel pò...
Come il negozio Pippo è liberissimo di accordarsi col produttore Pluto per farsi realizzare una serie speciale esclusiva.
Anzi, se proprio la devo dire tutta, trovo i negozianti che si fanno realizzare serie speciali "coraggiosi", investono, rischiano.
Se proprio debbo dirla tutta certe reazioni urlate e maleducate ( semprechè non arrivino alla diffamazione in senso penale ... ) credo sostanzialmente nascano dalla frustrazione di non potere acquistare questo o quel modello, che sia per il prezzo, o per la produzione limitata...
Scusate, ma se la Ferrari vende un' auto ad un quarto di milione di Euro, accusiamo la Ferrari di essere una ladra ?
E se la Ferrari fa una serie speciale di sole 20 auto, la accusiamo di speculazione ?
Non credo proprio...
La Ferrari ce la compriamo se possiamo permettercela.
Idem dovrebbe essere per i nostri modelli. Senza tanto clamore e evitando le accuse gratuite ed ingiuste ( nonchè diffamanti in senso penale... ).
I trenini costano tanto ? Sono sempre costati tanto. Ora, semplicmente, costano di più.
Se un trenino costa troppo e non possiamo permettercelo, non lo compriamo. Amen.
Se un trenino ha un rapporto qualità prezzo che non ci convince, non lo compriamo. Amen.
Ultimo, ma non da ultimo, i trenini sono un bene voluttuario, e quindi di lusso. Lo si compra se ci se lo può permettere, altrimenti se ne fa a meno.
Meglio faremmo a preoccuparci dell' inflazione, che più o meno si avvicina al 5%. Il che significa perdere 50€ di potere di acquisto ogni 1000€ di guadagno netto...
Scusate il pippone.
Saluti
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ditte Produttrici e Forum
MessaggioInviato: venerdì 28 gennaio 2022, 11:24 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1738
Località: Trieste
.


Allegati:
lacrime-ho-le-lacrime.gif
lacrime-ho-le-lacrime.gif [ 119.36 KiB | Osservato 716 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice