Oggi è venerdì 14 giugno 2024, 11:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: sabato 16 settembre 2023, 22:55 
Non connesso

Nome: Daniele Caso
Iscritto il: sabato 16 settembre 2023, 6:55
Messaggi: 6
Ciao a tutti, intanto i miei più vivi complimenti per questo forum, molto prezioso per noi neofiti. Ho un atroce dubbio che vorrei porvi e che sono sicuro riuscirete a svelare. Ho acquistato dei binari Trix con massicciata che alzano il piano del ferro più o meno ad 1 cm dalla base della massicciata. Ora la mia domanda è semplice quanto banale: il piano della strada è allineato a quello del ferro? In tal caso, per i binari alle spalle del fabbricato viaggiatori, diciamo quelli che sono in prossimità di un magazzino merci, non dovrebbero avere, secondo me, la necessità di alzarsi così tanto dalla base, cioè mi sembra eccessivo che dei tronchini, ad esempio, abbiano una massicciata così evidente. Per ovviare a questo problema avevo pensato all’utilizzo di polistirene estruso da utilizzare ai lati dei binari per sopperire al dislivello con la conseguenza che anche il piano della strada, in prossimità della stazione, sarebbe quindi a livello dei binari e non sottoposta ad essi. Non so se sono stato chiaro e se condividete. In caso affermativo, che materiale adoperate? Poggiate direttamente tutto sul compensato?

Grazie mille per l’attenzione


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: domenica 17 settembre 2023, 9:29 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:19
Messaggi: 398
Località: Venezia
Buongiorno e ben arrivato!
Un consiglio generale sempre valido: osserva la realtà, magari una stazione simile a quella che vuoi riprodurre, tenendo conto che, specie in Italia, ci sono situazioni molto variegate... C'è una regola e mille eccezioni! Puoi anche prendere spunti dalle magnifiche realizzazioni mostrate qui sul forum...
Detto questo, non farti spaventare da un eccesso di precisione di qualche ingegnere, che su un plastico non ha senso, quello che conta è che sia plausibile e che piaccia a te!
Il profilo della massicciata rastremato, come quello dei binari commerciali va bene in linea (quasi sempre), in stazione la massicciata fra i binari è (quasi sempre) in piano, per permettere la posa delle apparecchiature e per essere percorribile a piedi (puoi colmare il dislivello con cartone, polistirolo, sughero, ecc).
Le strade esterne possono essere allo stesso livello oppure più in alto o in basso, dipende solo dall'andamento del terreno circostante.
Saluti e buon lavoro
Michele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: domenica 17 settembre 2023, 9:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1338
Località: firenze
Ciao Daniele
intendi una cosa del genere?

https://www.youtube.com/watch?v=rUyQdglpy44


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: domenica 17 settembre 2023, 10:31 
Non connesso

Nome: Giovanni
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2022, 20:21
Messaggi: 101
Buongiorno Daniele,
di modellismo non sono molto esperto, ma posso dirti cosa avviene nelle ferrovie reali.

Nei binari a servizio delle zone di deposito e di interscambio merci è previsto uno strato di pietrisco di spessore 25 cm al di sotto della traversa. Normalmente questo spessore è almeno di 35 cm in linea, nei binari di corretto tracciato ed in quelli di circolazione. Quindi se i tuoi binari hanno una massicciata già pronta al di sotto, anche nelle zone di scalo merci, ciò corrisponde al vero.

Se poi i binari devono essere raggiunti da mezzi su gomma, è il piano stradale che deve raggiungere la quota del piano del ferro e non viceversa. Questo perchè i binari di stazionamento degli scali merci devono avere un profilo altimetrico tale da evitare l'immissione in linea accidentale di vagoni in sosta.
Le rotaie annegate nei piazzali asfaltati degli scali hanno la loro sottostruttura coperta dalla pavimentazione stradale, che diventa così invisibile. Nei piazzali più moderni e recenti, a volte le rotaie sono montate su appositi piastroni in c.a.

Quindi, per rispondere alla tua domanda, è la strada che deve adattarsi al piazzale di binari. Il caso contrario non avviene nella realtà. Se è necessario, si possono realizzare delle piccole rampe stradali per favorire il raccordo.

Sperando di averti aiutato, ti auguro buon divertimento.

Giovanni


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 2:22 
Non connesso

Nome: Daniele Caso
Iscritto il: sabato 16 settembre 2023, 6:55
Messaggi: 6
Gentilissimi,

Intanto grazie a tutti per le cortesi riposte.

Fondamentalmente il video che mi avete indicato mi è molto utile in quanto risponde ad una parte della mia domanda, e mi fornisce le giuste indicazioni tecniche per procedere ugualmente.
In fin dei conti, sto cercando di ispirarmi ad una stazione di riferimento reale che ho usato come riferimento per il piccolo tracciato in H0 che ho realizzato, le cui dimensioni sono circa 200 cm per 120 cm.
Ciò mi ha permesso di rappresentare fondamentalmente un piccolo fabbricato viaggiatori alle spalle di un raddoppio di linea frontale e di alcuni deviatoi ed incroci che mi conducono all’interno del diorama per la rappresentazione di un altrettanto piccolo magazzino merci. La linea di ritorno andrà totalmente nascosta (sotto un cavalcavia).
Pertanto, il quesito è nato proprio dalla necessità di rappresentare la parte merci, la quale costituisce anche la parte predominante di tutto il diorama, coerentemente con il piano stradale (movimentazione mezzi di lavoro, parcheggio auto viaggiatori, etc) che sarà rappresentato anch’esso alle spalle del FV e del MM. Quindi le mie paturnie, a quanto pare, sono state suffragate da quanto detto da Pandrol circa la necessità di rappresentare una massicciata meno meno spessa nelle aree di deposito.

Ora, assumendo di voler adottare la strategia suggerita nel video, a questo punto al di sopra degli stessi pannelli di polistirolo estruso dovrebbe essere rappresentata anche la sede stradale.

Comunque, l’idea di inserire dei pannelli di polistirolo estruso nasce anche dall’esigenza di interporre uno strato di materiale facilmente lavorabile tra il pannello in legno e la rappresentazione dioramistica sovrastante. Non credo sia agevole poggiare gli oggetti (ad esempio, palificazione della catenaria, segnaletica, etc) direttamente sul compensato, o mi sbaglio?

Grazie ancora…..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 7:33 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:19
Messaggi: 398
Località: Venezia
Buongiorno,
Non si lavora mai direttamente sulla base in legno oltre che per praticità, anche per motivi di realismo: anche il paesaggio più "piatto" in pianura ha sempre fossi, dossi, avvallamenti, piccoli rilievi che movimentano la scena.
Quando parlavo di strade a diversa altezza rispetto al PDF (piano del ferro) intendevo le strade esterne pubbliche, fuori dalla stazione.
Nel recinto ferroviario "comandano" i binari, quasi sempre in piano, e le strade di servizio allo scalo o ai magazzini si devono adeguare.
Discorso diverso nello spazio fra un binario e l'altro (interbinario) di stazione: qui di solito è in piano, allo stesso livello delle traverse.
Saluti
Michele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 8:45 
Non connesso

Nome: Giovanni
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2022, 20:21
Messaggi: 101
Buongiorno,
Per spiegarti meglio, ecco un piccolo disegno esemplificativo di quanto verrà prossimamente realizzato nella zona deposito di una stazione lungo una linea del nord-est. In questo intervento il piazzale di deposito è previsto non pavimentato e il ballast, come anticipato di spessore 25 cm, è coperto dal riporto in terra che realizza il piano stradale. Come si vede, la sottostruttura delle rotaie è completamente invisibile. Se occorre realizzare la pavimentazione stradale, il binario è già predisposto ad ospitarla.


Allegati:
SEZIONE_TIPO.jpg
SEZIONE_TIPO.jpg [ 118.66 KiB | Osservato 1951 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 9:40 
Non connesso

Nome: Daniele Caso
Iscritto il: sabato 16 settembre 2023, 6:55
Messaggi: 6
Ok grazie mille Michele.

Che materiale adoperi per appoggiare sul legno? Io avevo pensato al polistirene estruso anche se lo spessore minimo è 3cm.

Saluti,


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 10:23 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:19
Messaggi: 398
Località: Venezia
Io ho sempre usato polistirolo espanso... Facile da trovare in molti spessori, economico (o gratuito se lo trovi di recupero da imballaggi) e facile da modellare con tagliabalsa o apposito attrezzo a caldo (in locale arieggiato!)...
Ci sono poi materiali più moderni e tecnologici, ma anche più costosi e secondo me non ne vale la pena.
Lo spessore dipende da quello che vuoi fare "in negativo": fossi, canali di scolo, sottopassi... Ricorda che il paesaggio c'era prima del treno ed è stato adattato per farci passare la ferrovia con scavi, riporti, gallerie, trincee...
Se poi vuoi una superficie liscia per una strada o uno spiazzo puoi incollarci carta o cartoncino o darci una mano di stucco murale.
Buon lavoro
Michele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 11:14 
Non connesso

Nome: Daniele Caso
Iscritto il: sabato 16 settembre 2023, 6:55
Messaggi: 6
Perfetto grazie. Avevo escluso il polistirolo perché rilascia troppo sfrido quando lo si lavora. Al momento ho già l'estruso, però lo spessore minimo è di 3 cm.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 13:56 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:19
Messaggi: 398
Località: Venezia
Credo che 3 cm vadano bene come base, se non devi creare in negativo maggiori dislivelli...
Per il polistirolo espanso bisogna cercare di fare tagli netti, senza briciole, comunque un aspirapolvere è sempre necessario!
Poi puoi anche usare materiali diversi insieme, se sono stabili non dovrebbero dare problemi usando colla vinilica.
Saluti
Michele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 15:41 
Non connesso

Nome: Daniele Caso
Iscritto il: sabato 16 settembre 2023, 6:55
Messaggi: 6
Michele, io pensavo di usare spessore di al massimo 1 cm, dato che il piano del ferro si alza di circa 1 cm dalla base della massicciata.
Però forse mi stai convincendo sull'utilizzo del polistirolo ad alta concentrazione, dato che ho gli strumenti a caldo per tagliarlo precisamente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 18:15 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:19
Messaggi: 398
Località: Venezia
Ciao
Non c'è una misura giusta, pensa prima al paesaggio intorno alla stazione e valuta tu... Una volta iniziata la posa dei binari è poi difficile cambiare
Buona serata
Michele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO DI UN PRINCIPIANTE - ALCUNE DOMANDE
MessaggioInviato: lunedì 18 settembre 2023, 18:33 
Non connesso

Nome: Daniele Caso
Iscritto il: sabato 16 settembre 2023, 6:55
Messaggi: 6
Verissimo Michele…

In realtà, il paesaggio dovrebbe essere abbastanza semplice:

- un’area alle spalle del FV asfaltato dove deve convivere un’area parcheggio auto ed una zona parcheggio rotabili e merci.
- un’area frontale dove la massicciata è in risalto, assieme ad un paesaggio a tratti brullo ed a tratti rigoglioso

Sullo sfondo, un cavalcavia, dove vorrei inserire anche un sistema Car System ma per ora è soltanto una idea.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Via Stazione 10, 35031 Abano Terme (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Pietro Fattori - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl